bottom-left-curve

LA BIOSCIENZA
DI ZENDIUM

LA BIOSCIENZA DI ZENDIUM

ZENDIUM: IL PRIMO A PROMUOVERE QUESTO NUOVO APPROCCIO

Per la prima volta, è stato dimostrato che un dentifricio formulato con enzimi e proteine naturali può significativamente spostare il microbioma orale a livello di specie. Lavarsi i denti con Zendium ha portato a una comunità microbica con più forte associazione alla salute orale.3*

E’ CLINICAMENTE DIMOSTRATO* CHE ZENDIUM PROMUOVE UN MICROBIOMA EQUILIBRATO

Visualizzazione dei dati reali delle specie batteriche la cui abbondanza relativa ha mostrato un cambiamento significativo dopo 14 settimane di lavaggio dei denti con Zendium.

Tipi di batteri*

  • Associati alla salute orale
  • Associati a problemi orali
  • Associazione ignota
*Riferito al microbioma orale della placca e all’abbondanza relativa di specie batteriche notoriamente associate alla salute e ai problemi alle gengive dopo 14 settimane di spazzolamento per 2 volte al giorno con Zendium, rispetto alla situazione iniziale.
Immagine a scopo illustrativo.
Adams SE, et al. Sci Rep 2017; 7:43344

ZENDIUM AUMENTA ALCUNI BATTERI ASSOCIATI CON LA SALUTE ORALE*

Nello studio di 14 settimane, spazzolando i denti con Zendium si è assistito ad un aumento significativo di alcuni batteri associati con la salute e la riduzione di alcuni associati a problemi orali, col risultato di una comunità microbica con una maggiore associazione alla salute orale.3* Questo cambiamento non è stato riscontrato nel dentifricio standard al fluoro analizzato nello stesso studio.

ZENDIUM HA UNA FORMULAZIONE ISPIRATA DALLA SALIVA

La formulazione di Zendium contiene enzimi e proteine naturali che riflettono alcuni di quelli già presenti nella saliva, dove contribuiscono notoriamente ad un microbioma equilibrato.1

*La fonte di IgG è il colostro

ZENDIUM È DELICATO CON LA BOCCA

Zendium ha una speciale formulazione priva di sodio laurilsolfato (SLS).
L’agente schiumogeno utilizzato è lo stearil etossilato, che rispetta i delicati tessuti molli della bocca e aiuta a proteggere l'integrità epiteliale.8,9
Zendium è quindi adatto a pazienti con una mucosa orale sensibile, inclusi quelli che sono soggetti a ulcere aftose.

* Riferito al microbioma orale della placca e all’abbondanza relativa di specie batteriche notoriamente associate alla salute o alle malattie delle gengive dopo 14 settimane di lavaggio dei denti con Zendium per due volte al giorno, rispetto al punto di inizio.

RIFERIMENTI

  1. van ‘t Hof W, et al. Monogr Oral Sci 2014; 24:40–51;
  2. Amerongen AV & Veerman EC. Oral Dis 2002; 8:12-22;
  3. Adams SE, et al. Sci Rep 2017; 7:43344
  4. Lenander-Lumikari M, et al. J Dent Res 1992; 71:484-490;
  5. Dati Unilever in archivio;
  6. Berlutti F, et al. BioMetals 2004; 17:271-278;
  7. Lenander-Lumikari M & Loimaranta V. Adv Dent Res 2000; 14:40-47;
  8. Dati Unilever in archivio;
  9. Arenhold-Bindslev D, et al. ATLA 1992; 20:28-38.
Back to top