Le gengive sanguinano? Allora è probabile che vogliano dirti qualcosa. Anche se non frequente, un sanguinamento delle gengive regolare è sintomo innegabile di un problema, ecco perché in questi casi è bene rivolgersi quanto prima a un dentista.

Le cause del sanguinamento delle gengive

Sebbene siano forti abbastanza da tenere i denti al loro posto, le gengive sono delicate. Per questo va tenuto presente che una pulizia troppo accurata può di fatto irritarle inutilmente. Tra le cause più comuni del sanguinamento delle gengive occasionale vi sono:

  • Gengivite
  • L’uso di alcuni farmaci che fluidificano il sangue
  • Lavare i denti e passare il filo interdentale in modo aggressivo
  • L’uso di uno spazzolino nuovo a setole dure.

Per evitare il sanguinamento delle gengive dovuto alle abitudini di igiene orale, tratta la bocca con delicatezza. Chiedi consiglio al dentista su come spazzolare i denti e passare il filo interdentale: piccole accortezze possono fare la differenza.

shutterstock_545702092_830x430_SKINCLEAN_F2

Gengive che sanguinano: fattori da considerare

Gengive gonfie e sanguinanti potrebbero essere il primo sintomo della gengivite, una condizione che dovrebbe essere affrontata tempestivamente per impedire che possa sfociare in qualcosa di più grave: la parodontite. Per saperne di più sulla gengivite e capire se il sanguinamento delle gengive rientra in un quadro da approfondire, fai clic qui. Se non sei certo delle cause e ti stai chiedendo "come trattare le gengive che sanguinano?", rivolgiti a un dentista, il quale potrà determinare con certezza la causa del problema e consigliarti il modo migliore per trattare il problema.

Nel frattempo, per prevenire il sanguinamento delle gengive prova a seguire i nostri consigli:

  1. Usa uno spazzolino a setole morbide e un dentifricio delicato, come Zendium, e fai attenzione alla pressione e ai movimenti che compi quando ti lavi i denti.
  2. Passa con cura e delicatezza il filo interdentale, facendo attenzione a raggiungere entrambi i lati dello spazio tra i denti e fino al bordo gengivale, dove può nascondersi la placca.
  3. Evita di fumare.
  4. Migliora la dieta, evitando troppi zuccheri che favoriscono la formazione della placca.

Anche se è normale preoccuparsi se le gengive sanguinano quando ci si lava i denti, in genere basta poco per migliorare questa condizione. Se noti un sanguinamento delle gengive regolare, rivolgiti a un dentista, il quale potrà aiutarti a determinare il trattamento più indicato e tornare ad avere gengive sane e forti.

Ricorda: per aiutare a prevenire il sanguinamento delle gengive potrebbe bastare una buona igiene orale.

Per problemi gengivali puoi provare il dentifricio Zendium BioGum™, disponibile solo in farmacia. Zendium utilizza proteine ed enzimi che sono naturalmente presenti nella bocca. Ogni volta che ti spazzoli i denti Zendium potenzia le tue difese naturali, rafforzando la tua capacità di combattere i batteri, causa di infiammazioni e sanguinamento gengivale. Zendium BioGum™ ispirandosi ad un’azione biologica, agisce contro i batteri grazie ad enzimi e proteine, tra cui la lattoferrina, nota per aiutare a combattere i problemi gengivali

CHRISTIAN_830x430_F3

I consigli forniti nel presente articolo non costituiscono parere medico e hanno scopo puramente informativo. In caso di disturbi, si raccomanda sempre di rivolgersi a un medico.

Prodotti consigliati

Back to top