il mondo in miniatura nella nostra bocca

Dove i batteri sono i protagonisti.

Siamo soliti non pensare alla nostra bocca come a una casa. Per miliardi di piccoli microrganismi , tuttavia, è proprio questo. Le nostre labbra, la lingua e l'intorno delle nostre guance rappresentano un variopinto quartiere di piccoli batteri che vivono felicemente la propria vita e che, in molti modi, aiutano noi a vivere la nostra. Pensandoci bene, non sorprende che la bocca sia la dimora adatta a questi animaletti: è calda e umida, condizione ideale per la proliferazione batterica. Ma prima di provare a liberarti di quello che potrebbe sembrarti qualcosa di negativo, sappi che non c' è da preoccuparsi! La loro presenza è assolutamente normale. Li abbiamo tutti, e ne abbiamo tutti bisogno. O per lo meno, abbiamo bisogno di alcuni di loro.

I buoni e i cattivi

Esistono oltre 700 specie batteriche nella bocca e, con una simile varietà, nella totalità ci saranno per forza dei batteri buoni e altri cattivi. I batteri della bocca cosiddetti "cattivi" ci sono sempre, anche nelle bocche sane, ma vengono tenuti sotto controllo dalla presenza di quelli buoni. Un buon equilibrio fra i due ci aiuta a mantenere sani denti e gengive.

Il biofilm, insieme ad altre superfici orali, può risentire di ciò che avviene nella bocca.

Casa dolce casa

Ma quindi, dove si nascondono tutti questi batteri? I microrganismi si diffondono su tutte le diverse superfici della bocca: lingua, denti, superficie interna delle labbra e gengive. Diciamo però che zone diverse sono abitate da tipi diversi di batteri. Alcuni amano nascondersi nelle carie, altri preferiscono la lingua. Ciò è parzialmente attribuibile alle diverse sostanze disponibili nelle varie parti della cavità orale, come le diverse proteine e gli altri nutrienti contenuti nella saliva. Ha anche a che fare con i tipi di superficie. I denti sono particolarmente accoglienti, essendo una parte del corpo pressoché unica, ossia l'unica superficie "inerte" di cui disponiamo. Tutte le altre (si pensi alla pelle, alle unghie e ai capelli), infatti, perdono continuamente minuscole particelle. Proprio per la loro diversità che li rende più stabili, i denti sono il terreno ideale affinché i batteri possano vivere indisturbati. I microrganismi che ricoprono i denti creano il cosiddetto "biofilm", una sorta di complesso abitativo per i batteri della bocca.

Un piccolo mondo in equilibrio

Il biofilm e le altre superfici orali possono risentire di quanto avviene nella bocca, portando a un’alterazione dell'equilibrio tra batteri buoni e cattivi. Qualsiasi intervento importante sui denti può rappresentare un elemento di disturbo per il normale microbiota orale, così come la presenza di protesi o apparecchi dentali. Anche quello che consumiamo può avere un grosso impatto sull'ambiente microbico: gli alimenti ricchi di zucchero, le bevande acide (anche quelle senza zucchero) e il fumo possono tutti contribuire a modificare l'ambiente orale, rendendo potenzialmente più difficile per i batteri buoni insediarsi e tenere a bada quelli cattivi.

Il risultato è che mantenere una buona igiene orale può diventare più complicato rispetto a quanto si pensava in passato. Piuttosto che limitarsi a combattere indistintamente tutti i batteri, è meglio adoperarsi per sostenere un ambiente orale sano e mantenere l'equilibrio naturale. Il dentifricio Zendium agisce in armonia con la natura per creare una casa felice per i batteri buoni, liberandoci delicatamente di alcuni batteri cattivi. Per molti microbiologi, il futuro della scienza e della medicina sta nel comprendere e incidere positivamente sui batteri. Un buon punto di partenza sono alcune semplici mosse per salvaguardare i batteri buoni.

Back to top