Cos'è la gengivite? Sintomi e cause

Quanto sono sane le tue gengive? Molte persone si preoccupano per le gengive che sanguinano. Imparare a riconoscere la gengivite è un ottimo punto di inizio quando si tratta di salute delle gengive. In questo articolo, potrai saperne di più sulle cause, i sintomi comuni ai quali prestare attenzione e le varie opzioni per trattare questo disturbo.

Cos'è la gengivite?

“Gengivite” è il termine tecnico per "gengive infiammate". L'infiammazione gengivale è il primo segnale di un disturbo gengivale; fortunatamente è un problema che si può risolvere. Sebbene si tratti di una condizione molto diffusa, molte persone non sanno di avere la gengivite perché questa può manifestarsi anche in forma piuttosto lieve. Se trascurata, tuttavia, la gengivite può progredire nella forma più seria chiamata parodontite, un'infezione che può portare anche alla perdita dei denti e alla lesione dell'osso mandibolare.

L'infiammazione delle gengive è segno che è arrivato il momento di modificare le proprie abitudini in fatto di igiene orale e farsi visitare da un dentista.

Cosa causa la gengivite?

La cura della gengivite parte dalla comprensione delle sue cause, cioè la placca batterica. La placca è, infatti, una patina invisibile di batteri che si forma tutti i giorni sui denti. La buona notizia è che può essere rimossa quotidianamente semplicemente spazzolandosi i denti con dentifricio e spazzolino, usano il collutorio e passando il filo interdentale. Se la si lascia accumulare, tuttavia, può portare a un'infezione batterica, che è una delle cause più comuni dell’infiammazione gengivale.

Tra le cause più diffuse della gengivite ci sono anche i seguenti fattori:

  • Scarsa igiene orale
  • Fumare o masticare tabacco
  • Diabete
  • L'uso di certi farmaci
  • Otturazioni danneggiate
  • Gravidanza (per via dei cambiamenti ormonali)
  • Predisposizione genetica

Sintomi comuni della gengivite

La salute delle gengive è un ottimo indicatore della salute orale complessiva. Tanto per iniziare, basta controllarne il colore! Se sei preoccupato dal loro aspetto o dal fastidio che provi, ti consigliamo di rivolgerti al dentista, specie se presenti uno o più sintomi tra i seguenti:

  • Dolore durante la masticazione o in conseguenza di cibi freddi
  • Infiammazione gengivale (gengive rosse, sensibili e/o gonfie)
  • Regolare sanguinamento delle gengive
  • Regressione gengivale

Se ti riconosci in uno o più sintomi tra quelli sopra elencati, potrebbe essere un campanello d'allarme. Dovresti parlarne con il tuo dentista, anche nel caso in cui ti sanguinino le gengive, quando ti spazzoli i denti o passi il filo interdentale, ma non senti dolore. Prima ci si accorge della gengivite, tanto prima si potrà iniziare a trattarla e tornare ad avere gengive belle e sane.

Come si tratta la gengivite

Una buona abitudine è quella di sottoporsi a visite dentistiche regolari per valutare lo stato di salute delle gengive. Il dentista potrà consigliare una pulizia profonda per rimuovere formazioni di placca o, se la gengivite è a uno stadio più avanzato, i trattamenti necessari per contrastarne gli effetti.Oltre a raccomandare il miglior trattamento per le specifiche condizioni, il dentista potrà anche rispondere a tutti i dubbi eventualmente rimasti. Ricorda, per aiutare a prevenire la gengivite una corretta igiene orale è fondamentale; l’uso di un dentifricio delicato come Zendium può essere d’aiuto per combattere i batteri causa dei problemi gengivali così come sottoporsi a una pulizia dei denti professionale per rimuovere eventuale placca indurita. Per saperne di più sulle infiammazioni gengivali, fai clic qui.Ricorda: per aiutare a prevenire la gengivite può bastare una buona igiene orale. Prova il dentifricio Zendium BioGum™, disponibile solo in farmacia. Zendium, utilizza proteine ed enzimi che sono naturalmente presenti nella bocca. Ogni volta che ti spazzoli i denti Zendium potenzia le tue difese naturali, rafforzando la tua capacità di combattere i batteri, causa di infiammazioni e sanguinamento gengivale. Zendium BioGum™ ispirandosi ad un’azione biologica, agisce contro i batteri grazie ad enzimi e proteine, tra cui la lattoferrina, nota per aiutare a combattere i problemi gengivali. Ed è clinicamente provato.

I consigli forniti nel presente articolo non costituiscono parere medico e hanno scopo puramente informativo. In caso di disturbi, si raccomanda sempre di rivolgersi a un medico.

*In base a una ricerca sull'igiene orale condotta su 2.449 soggetti rappresentativi della popolazione francese. Ricerca condotta da TNS nel 2014.

Back to top